Dalla ricerca alla raccolta di fondi, ecco le innovazioni che nascono dalla voce dei pazienti

con Nessun commento

Quando la sua bambina si è ammalata di tumore lui era un imprenditore con un business avviato, gli outlet. Dopo la scomparsa della piccola a 10 anni, Bill Niada avrebbe potuto continuare le sue attività d’affari e limitarsi a donazioni di beneficenza. «Ma ho capito, nel mio vagare tra tanti ospedali e parlando con tante persone, che potevo fare qualcosa di utile con la mia creatività imprenditoriale», racconta Niada

Francesca Cerati Alessia Maccaferri 09/02/2014